Pasta fredda

Pasta fredda
Lo devo proprio ammettere avere un blog, non è cosa facile, anzi tutt’altro è difficile! E’ difficile trovare delle belle ricette, è difficile fare le foto, è difficile trovare il tempo di scrivere il post e metterlo on line ed è altrettanto difficile stare dietro a tutti i blog amici. Quando l’ho aperto era un periodo per me di riposo e mi sembrava tutto più scorrevole, ora con il lavoro i figli a casa e la casa che sembra volersi ribellare al fatto che non la curi abbastanza, non ci sto più dietro, ma non voglio mollare, mi piace troppo e anche se posto poco, voglio continuare ad alimentarlo e farlo crescere. Scusatemi questa lunga premessa ma è soprattutto una giustificazione verso me stessa per le lunghe pause. 
I giorni scorsi come sapete tutti l’Italia è stata attraversata da Caronte Minosse e compagnia bella e di avvicinarsi ai fornelli proprio non se nè parlava, ci sono stata il minimo indispensabile, ma il caldo proprio non lo sopporto, non fa per me, mi piace il clima mite e ancor di più il freddo! Dicevo che il caldo mi crea l’allergia ai fornelli e per quello in estate, poste fredde a go go! Questa è una pasta fredda che faccio spesso, cuocio la pasta al mattino col fresco e per l’ora di pranzo i sapori si sono amalgamati tra di loro ed è ottima, anche per chi non rinuncia alla pasta sotto l’ombrellone. 
Ora veniamo alla ricetta
Pasta fredda1
Per 4 persone
350 g di sedanini rigati (ottima anche coi garganelli)
200 g di pomodorini
una mozzarella tagliata a cubettini
250 g di prosciutto cotto tagliato a cubetti
100 g di olive verdi
4 uova sode
sale, basilico
olió extravergine di oliva
Preparazione
Cuocete la pasta in abbondante acqua salata e scolatela molto al dente fermando la cottura passando la pasta sotto l’acqua fredda.
scolate la pasta per bene e condire con olio extravergine di oliva e condite con i pomodorini tagliati a cubetti e anche il resto degli ingredienti, e profumate con abbondante basilico spezzettato a mano. Al momento di servire la pasta aggiungere nei piatti le uova sode tagliate a spicchi.
PS Potete preparare la pasta anche al mattino per l’ora di pranzo
pasta fredda2
A presto

9 pensieri riguardo “Pasta fredda”

  1. Antonietta se è difficile per te io che faccio????
    Sei riuscita a preparare un piattino veramente delizioso, grazie per averlo condiviso con noi!!!!
    Un bacione
    Dona

  2. Ehssì la vita della foodblogger (se si vuole essere costanti) ha tanti piccoli impegni quasi quotidiani.. Ai testi da scrivere io rimedio scrivendo più o meno quello che mi passa per la testa al momento, le fotografia eh.. ci vuole la luce naturale! (ma anche quella artificiale all'occorrenza) e le ricette da provare, bè io cerco sempre di stare vicino a quello che mi piace e che posso reperire se no diventa una crociata quotidiana! ALtro che "impegno"…
    Pasta fredda a gogo di sti tempi!
    Un bacione, a presto:**

  3. Ciao Antonietta, è vero, non è semplice essere attive su più fronti… casa, blog, famiglia, lavoro e chi più ne ha più ne metta! Però devo dirti che il tuo blog è veramente molto curato e bello, se non hai tempo di postare sempre non fa niente, quello che fai lo fai molto bene ed io ti leggo molto volentieri! Le tue foto sono bellissime e questo piatto è fresco ed invitante, complimenti 🙂 Un bacione 🙂

  4. E' difficile si la vita da food blogger, se mi vedessi come ti so rispondendo adesso con il cavetto del computer rotto!!!!!!! Però il blog ti prende e ci metti tutta la tua passione per la cucina. La tua pasta fredda è buonissima e si presenta molto bene! Ciao.

  5. Hai ragione, prendersi cura del proprio blog con tutto quello che ne consegue, non è cosa facile!! Però tu te la cavi benissimo, credimi!!! 🙂
    Il tuo piccolo angolino a me piace tantissimo, così "fresco" e pulito, senza tanti fronzoli e con buonissimi piatti fotografati egregiamente!!
    Continua così che vai alla grande!! 😉
    baci e grazie per la richiesta d'amicizia, ho appena accettato!! 😉

Rispondi a tiziana marconetti Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *