Zeppole

Zeppola fritta di San Giuseppe

Eccomi di nuovo qui è il mio secondo post e probabilmente più emozionante del primo. Il perché ve lo racconto. E’ tutto racchiuso in questo dolce. Ci sono poche tradizioni che veramente rispetto e a cui tengo particolarmente, i classicissimi Natale e Pasqua e si, la Festa del papà! Si proprio San Giuseppe, il perché non ve lo so proprio spiegare un motivo è probabilmente la scomparsa di mio suocero proprio in questo giorno, un altro il rapporto altalenante con mio papà, ma certo non faccio passare un San Giuseppe senza portargliene un piccolo vassoio. Tra di noi non ci sono baci né auguri, uno sguardo e un mezzo sorriso accennato abbassando lo sguardo da parte sua e niente più. Ci basta così e va bene così. E finisce con lui che se nè prende una e se la mangia in religioso silenzio! Nulla di più! Un altro, motivo, e per niente trascurabile è il papà dei miei bimbi è un modo tutto mio di festeggiarlo!

La ricetta delle zeppole fritte e dei bignè al forno è del mitico Luca Montersino, Non serve aggiungere altro 🙂

Zeppole di San Giuseppe

Zeppole di san
Giuseppe di Luca Montersino

UOVA INTERE 280 GR,INGREDIENTI:

300 g di latte,

80 g di burro,

40 g di zucchero,

210 g di farina,

280 g di uova intere,

100 g di farina,

4 g di lievito per dolci,

buccia di mezzo limone grattugiato,

10 g di rhum,

una bacca di vaniglia.

Portate a bollore il latte con il burro lo zucchero e un pizzico
di sale io personalmente lo ometto perché uso il burro leggermente salato,
quindi unire tutta in un colpo i 210 gr. di farina e cuocere fino a quando non
si stacca dalle pareti della pentola.

Mettere  il composto in
planetaria con la foglia ed aggiungere le uova uno alla volta, la farina (i 100
gr), il lievito, il rhum e tutti gli aromi. Mettere la pasta in un sac a poche
con bocchetta rigata. Formare delle ciambelline sulla carta da forno. Rivoltare
il pezzo di carta da forno con le ciambelline nell’olio a 160° C e cuocere per
2 minuti, staccare la carta e rivoltarle per farle cuocere dall’altra parte.
Decorate con della crema pasticcera nel buco, un’amarena e uno spolvero di
zucchero a velo vanigliato.

Zeppole di san Giuseppe

Per la crema pasticcera

1 litro di latte intero fresco

300 g di zucchero

200 g di tuorli

80 g di amido di mais

Aromi a piacere io amo particolarmente  cannella e limone

Scaldo il latte in un pentolino con la buccia del
limone  e una piccola stecchetta di
cannella.

Nel frattempo monto i tuorli con lo zucchero e quando il
composto si è sbianchito aggiungo l’amido e quando il latte sta arrivando a
bollore metto il composto dei tuorli sul latte, pochi colpi di frusta e la
crema è fatta.
Per i bignè al forno (sempre ricetta di Montersino)

270 g di uova intere

180 g di acqua

166 g di burro

26 g di latte

175 g di farina

Un pizzico di sale

Far fondere il burro nell’acqua e quando sta arrivando a
bollore aggiungere tutta di un colpo la farina. Quando si stacca dalle pareti
della pentola, mettere il composto nella planetaria frusta k e aggiungere il
latte. Uno alla volta le uova, dando il tempo di assorbire l’uovo precedente
prima di aggiungerne un altro.

Ciao a presto

E con questo partecipo a