Krapfen al forno

Krapfen al forno3
Da qualche parte girovagando per il web ho letto, tempo fa, che chi ha un blog deve saper scrivere! Lì per lì mi son detta dai non vale per il blog di cucina a che serve? L’importante è scrivere bene le ricette. Ora invece, pensando a questo post mi sono accorta che è vero, non trovo le parole per scrivere quello che sento, soprattutto non trovo le parole per dire quello che voglio dire (;D), di una persona davvero “esplosiva” che vorrei descrivere a dovere e che vorrei capisse la profonda stima che sento mi lega a lei. L’ho conosciuta su fb e subito ho scoperto una profonda simpatia e soprattutto stima nei suoi confronti. E’ una donna (Miaoooooo ;D) davvero esplosiva e dove c’è lei c’è ilarità, gioco e divertimento, quello che il web dovrebbe dare sempre. Enza sei unica e irripetibile. Altre parole non mi    vengono.                                                          
Krapfen al forno1
Un giorno mi trovo una sua foto sullo schermo e credetemi se vi dico che non smettevo di fissarla e subito mi son detta domani li faccio e così è stato, li ho fatti e credetemi se vi dico che sono una nuvola e sono davvero deliziosi. Sono sincera ci ho messo un po’ a postare, ma dai, meglio tardi che mai, no?
Ho fatto questi krapfen due volte nel frattempo, la prima volta ho seguito fedelmente la sua ricetta e la seconda volta invece ho messo del mio, anche per avere un confronto e devo dire che il risultato si discosta di pochissimo.
Per la ricetta originale qui
Qui posto la ricetta con le mie modifiche
450 g di farina 1
50 g di farina di riso
60 g di burro morbido
40 g di zucchero semolato
1 uovo 
7 g di sale
8 g  di lievito di birra fresco
150 g di latte di soia
100 g di latte intero
5 g di malto d’orzo in polvere
10 g di latte in polvere
1/2 bacca di vaniglia
Nella ciotola della planetaria mettere le farine, il latte in polvere, il malto, i semi della bacca di vaniglia, l’uovo e tre quarti dei liquidi, azionare la planetaria con il gancio vel 1 quando l’impasto si sta amalgamando aggiungere il sale e il resto dei liquidi e quando l’impasto è ben compatto aggiungere un pezzetto alla volta il burro morbido a temperatura ambiente. 
Lasciare incordare per bene l’impasto a velocità 1,5. L’impasto si deve staccare dalle pareti della ciotola. Trasferire l’impasto sulla spianatoia e lavorare velocemente a mano e trasferirlo in una ciotola coperta con pellicola e far lievitare per un’oretta. Rovesciare l’impasto sulla spianatoia infarinata e  dividere l’impasto in pezzi da 30g circa (Enza dice 80 g, ma personalmente li preferisco piccolini) e formare le palline. Disporre su teglie ricoperte con carta forno e coprire con pellicola. Lasciare lievitare fino al raddoppio. Per i tempi non posso essere precisa dipende molto dalla temperatura che avete in casa. 
Preriscaldare il forno a 220° e infornare per 8 minuti, ma tenete controllato la cottura e i temi dipendono molto dal tipo di forno che avete.
Krapfen al forno
Per le note agli ingredienti particolari vi rimando al post di Enza che spiega molto bene a cosa servono per la riuscita di questi meravigliosi krapfen.

16 pensieri riguardo “Krapfen al forno”

  1. Ciao Antonietta, ti capisco… a volte vorrei scrivere tante cose ma un po' mi blocco, spesso non trovo le parole soprattutto per raccontare me stessa, anche se spero che attraverso i commenti mi si conosca comunque! 🙂 Ad ogni modo tu sei stata bravissima a trasmettere l'affetto per Enza e lei sarà orgogliosa e felice di te e di queste belle parole, complimenti 🙂 Che dire di questo krapfen…. una goduria! 😀 Io ne vado matta, poi con la cioccolata… divino! 🙂 Complimenti e un abbraccio, buona serata! 🙂

  2. che carina:-) Neanche io ci credevo all'inizio ma devo dire che ho fatto delle amicizie tra FB e il blog che mi stanno accompagnando davvero in tutto. E le reputo amicizie sincere:-). Ora, per quanto riguarda la ricetta, la proverò perchè mi sembri entusiasta , perchè si vede che sono belle e perchè preferisco il forno alla frittura! tanti baci

  3. Grazie Antonietta per le belle cose che hai scritto per la nascita di Matteo!
    Sono rimasta incantata nel vedere i tuoi morbidi Krapfen! In questo periodo ho una gran voglia di dolci…peccato che sei lontana! Complimenti per la foto, è perfetta! Un bacio

  4. Enza scuramente avrà avuto piacere a leggere questo post. Sei stata veramente carina e cosa ancora carina è fare una sua ricetta, che devo dire ispira tanto anche me! Bravissime tutte e due e complimenti per la bella amicizia.Ciao.

  5. E' un po di tempo che sono sempre in ritardo.. vedo ora queste tue krafen.. sono splendide. Provetrò a rifarle perchè l'idea che siano al forno e non fritte mi attira moltissimo! La foto è .. golosissima, si vede quanto sono soffici! Buon fine settimana. CIAO!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *