Tonno sott’olio

Rieccoci di novo insieme dopo un’estate altalenate dove il fresco e il brutto tempo l’ha fatta da padrone. Per fortuna ci ha salvato questo mese di agosto, almeno dalle mie parti. 😀
Oggi vi volevo proporre una delle mie “fatiche” di questa estate, che vi assicuro mi ha dato enormi soddisfazioni. 
Il tonno sott’olio. Questa è una ricetta della fantastica Imma Gargiulo. Ragazzi vi assicuro che personalmente non comprerò mai più il tonno in scatola. Questo è tutta un altra cosa ve lo assicuro. Sapore straordinario corposità unica, non vi aspettate che questo tonno si tagli col grissino 😉 questo qui è tonno eh!
Passo ora alla ricetta.
Trancio di tonno
 Vi do le dosi per litro di acqua che andrete ad usare, ma tenete presente che il trancio o i pezzetti di trancio devono essere ricoperti di acqua.
1 l di acqua
1 bicchiere di aceto 
3/4 foglie di alloro 
1 cipolla 
1 spicchio d’aglio
50 g di sale grosso
Pepe (Io ho usato bacche di ginepro)
Potete cuocere il tonno a trancio intero, oppure come ho fatto io potete tagliare il tranci a pezzi alti come il barattolo che andrete ad usare così l’invasamento sarà più semplice.
Vi spiego esattamente come l’ho fatto.
Ho tagliato il trancio del mio tonno dell’altezza dei vasetto che poi ho usato, ho eliminato tutti i filamenti nervosi e le parti di grasso in eccesso ed ho messo in pentola ricoperto di acqua  e aceto e con tutti gli aromi descritti nella ricetta. 
Ho fatto cuocere per circa 40/50 minuti.Tranquilli non  verrete invasi dalla puzza di pesce in casa. Una volta passato il tempo di cottura con una schiumaiola ho prelevato il tonno dall’acqua e messo su di un canovaccio a scolate per tutta la notte. Il canovaccio deve essere pulito, ma non deve avere tracce di ammorbidente. 
Il mattino seguente invasate il tonno. Con molta delicatezza fate dei pezzi che possano entrare nei barattoli che avete scelto. Fate attenzione a seguire il verso di spaccatura del tonno, invasate il tonno, una volta riempito il barattolo mettete 2/3 bacche di ginepro e ricoprite di olio extravergine di oliva. Coprite di olio il tonno e a questo punto dovete lasciare che l’olio scenda in tutti i punti del barattolo, quindi dovete lasciare assorbire l’olio per almeno 24 ore senza chiudere il barattolo. Passato il tempo rabboccate d’olio se necessario e chiudete i barattoli. 
Dovete a questo punto sterilizzerai barattoli ricoperti di acqua per almeno un’ora. Lasciate raffreddare in acqua e a questo punto conservate in luogo asciutto e fresco. 
Aspettate circa un mesetto per gustare questa meraviglia. 
Ciao a presto.