I salumi ai giorni nostri


Continua la collaborazione con ISIT, iniziata qui
I salumi, sono considerati (mi piace dire erano) nella concezione globale, come alimenti ricchi di grassi e di conservanti “strani”. Oggi invece le cose sono completamente cambiate. L’informazione e la crescita di molti Consorzi a Tutela, hanno permesso che il consumatore finale venisse a conoscenza, in modo chiaro e trasparente, di tutte le fasi di trasformazione e conservazione delle carni. Tutti i miglioramenti apportati sono a solo vantaggio della salute senza dimenticare il gusto e, soprattutto, la tradizione. 
Tutte le innovazioni dei Salumi Tutelati ISiT (Istituto Salumi italiani Tutelati), iniziano dalle tecniche di allevamento e selezioni delle carni che devono avere un equilibrato contenuto di grassi, il che permette una giusta capacità di trattenere i liquidi necessari durante i periodi di stagionatura. Una carne eccessivamente magra a fine ciclo di produzione risulterebbe troppo secca e salata, al contrario una troppo grassa  sarebbe poco “accettata” dal consumatore finale. Tutte le caratteristiche ottimali di produzione per i salumi DOP ed IGP sono contenuti nei disciplinari; per ottenere un’ottima qualità è necessaria una costante e ferrea attenzione su tutta la filiera. Non da meno, per un ottimo risultato finale, sono necessarie tutte le analisi nutrizionali che sui salumi hanno avuto dei netti miglioramenti. Proprio di questi giorni  ISiT è major sponsor al Congresso nazionale della Società Italiana di Nutrizione Umana. Questo è un passo di grande importanza verso la corretta informazione che evidenzia come i ‘salumi a tutela’  rientrano tranquillamente in un regime di dieta equilibrata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *