Premio Amica

Oggi un post velocissimo per ringraziare di vero cuore Paola e Angelica che gentilmente mi hanno omaggiato di questo bellissimo premio che ritiro volenteriessimo. Alla stesso tempo però annuncio che non accetterò più premi, non per scortesia, non perché non mi facciano piacere, ma davvero non ho tempo, purtroppo diventa sempre più tiranno per me, anche perché nei prossimi mesi sarò davvero tanto impegnata con i lavori della nuova casa che a giorni finalmente inizieranno dopo una lunga tiritera di burocrazia che non finiva più. Incrociate tutti le dita per me, né avrò davvero bisogno.
Grazie a tutte/i

http://monalandiabeauty.blogspot.it/

Spiedini di gamberoni

Spiedini di gamberoni
Vivo vicino al mare e questo mi dà modo di trovare del pesce davvero fresco e mi permette anche di cucinarlo spesso, visto che se comprato all’ingrosso si trova anche a prezzi modici. Comunque mi piace proprio cucinarlo lo trovo anche veloce. Dalle mie parti si fanno degli ottimi piatti di pesce servito come antipasto,  primi, secondi e delle ottime zappette.
Questo piatto è davvero di una semplicità unica, e velocissimo. Lo servo a casa mia o come antipasto o come secondo piatto, sono sincera asseconda del prezzo dei gamberoni se è più elevato lo servo come antipasto altrimenti riesco a fare anche un bel secondo. 
Spiedini di gamberoni1
Spiedini di gamberoni
12 gamberoni 
pane grattugiato (tassativamente quello di avanzo, fatto seccare e tritato al mixer)
aglio
prezzemolo
timo limoncino
1 uovo 
olio extravergine d’oliva
Stecchini da spiedini
Preparare un battuto con l’aglio, il prezzemolo e il timo limoncino, molto fine e mischiarlo insieme al pangrattato, se nè può fare anche di più perché si conserva in frigo per diverso tempo.
Battere l’uovo con la forchetta e immergerci i gamberoni poi passarlo nel pangrattato insaporito e infilare i gamberoni negli stecchini, in quelli che ho usato io c’è nè sono entrati 3. 
Disporre gli spiedini su una teglia rivestita di carta da forno e ungere con un filo d’olio extravergine di oliva. accendere il grill del forno e cuocere il tempo necessario a dorare i gamberoni girando una sola volta bastano veramente pochi minuti. 
Servite con uno spruzzo di limone e con insalate fresche.
Spiedini di gamberoni2
A presto.

Spaghetti al tonno fresco

Spaghetti al tonno
Ecco l’ennesimo piatto di pesce che in estate e piacevole fresco e veloce. 
Oggi vado di gran fretta le ferie stanno finendo e purtroppo quest’anno anche avvenimenti dolorosi hanno fatto si che non fossero delle belle ferie, ma qualche altro giorno di relax coi bambini li voglio godere, perciò credo che capirete e mi scuserete.
Vi lascio una ricetta anch’essa fresca veloce, ma gustosa adatta a questo periodo di caldo. 
Spaghetti con il tonno2
Spaghetti al tonno fresco
320g di spaghetti
2 filetti di tonno fresco tagliato spesso un centimetro
350 g di pomodorini pachino
1/3 di cipolla
olió extravergine di oliva
basilico
sale, pepe qb
Iniziare col cuocere gli spaghetti in abbondante acqua salata. Nel frattempo preparare il sughero facendo soffriggere il battuto di cipolla in un filo d’olio in una capiente pentola. Appena dorata la cipolla aggiungere il tonno tagliati a piccoli cubettini e farlo rosolare appena. In un’altra pentola con un filo d’olio far appassire leggermente i pomodorini pachino con abbondante basilico. Una volta semi cotti i pomodorini aggiungerli al tonno e continuare la cottura per pochi minuti.
La cottura separata dei pomodorini permetterà al tonno di non passare di cottura e diventare perciò stopposo. 
Una volta amalgamati bene gli ingredienti, aggiungere la pasta e mantecare.
Al momento di impiattare gli spaghetti se si ha a disposizione spolverare con un bel trito di timo limoncino che personalmente adoro nei piatti di pesce gli dona quella freschezza in più che è piacevole.
Spaghetti con il tonno1
A presto

Brioche col tuppo

Brioche col tuppo
Sono stata molto a pensare a questo post, non sapevo se farlo o meno! 
Si è un dolce tipico e non avendo mai provato l’originale, non sapevo se pubblicare la ricetta o meno quello che mi ha davvero convinta è stato che dopo una ricerca sono riuscita a rintracciarne la fonte che è LEI, è una siciliana doc e allora vado, la pubblico!  Mi son piaciute tantissimo. Alla ricetta originale ho apportato delle modifiche minime e scriverò la ricetta come l’ho fatta visto che ho linciato la ricetta originale. 
Brioche col tuppo 1
Ingredienti:
250 gr di farina 00
250 gr di farina manitoba (personalmente ho usato la Panettone del molino Quaglia)
75 gr di zucchero
75 gr di burro freddo
10 gr di sale
3 g di lievito di birra fresco
175 gr di latte freddo
10 gr di miele
2 uova di media grandezza
1/2 bustina di zafferano 
la scorza grattugiata di 1/3 di arancia (tre gocce di essenza di arancia presa in erboristeria)
Procedimento:
Ho sciolto lo zafferano nel latte a temperatura ambiente
Nella planetaria ho messo tutti gli ingredienti escluso il sale e il burro
Una volta che si è creato l’impasto ho aggiunto il sale e appena dopo ho inserito poco alla volta il burro senza far rovinare l’incordatura e lasciato andare l’impastatrice per il tempo necessario affinché l’impasto risultasse liscio ed omogeneo.
Questo impasto l’ho fatto la sera  e messo in frigo fino al mattino successivo. 
In mattinata ho tirato fuori l’impasto e fatto lievitare ancora a temperatura ambiente per un paio di ore. 
Passato il tempo ho fatto delle palline di 80 g e altre più piccole di 20 g. Nella parte centrale della pallina grande ho creato un cratere su quale ho messo quelle piccole.
Disporle su una teglia rivestita da carta forno e lasciato lievitare fino al raddoppio.
Spennellarle delicatamente con stesso peso di tuorlo e latte e infornarle nel forno, preriscaldato, a 150° per 15 minuti e poi a 180° per 10 minuti 
Tenere controllate bruciano in fretta.
Brioche col tuppo 2